Strategie per dimagrire


1
2
3

strategie-per-dimagrire

Nel mondo del fitness e delle palestre sono quasi tutti, chi subito chi dopo, alla ricerca di strategie per dimagrire per ottenere un fisico più tonico e definito.

Se da un lato seguire semplicemente una dieta sana ed esercizio fisico regolare sono parametri ideali per iniziare e soprattutto per essere in salute, dall’altro diventano presto troppo generici, nel momento in cui si vuole puntare a risultati estetici particolari, come quello di avere un corpo definito.

Strategie per dimagrire: scelta e controllo!

Infatti per ottenere un fisico tonico e definito, che si avvicini a quello di modelli e modelle fitness per intenderci, c’è molto di più delle semplici indicazioni tipo: “mangia le verdure, consuma un grammo di proteine ​​per chilo di peso corporeo e assumi almeno tre porzioni al giorno di frutta”. L’alimentazione per definizione muscolare deve essere molto più specifica delle semplici linee guida.

Ecco alcuni consigli utili.

Cerca di avere una dieta varia

Troppe persone quando seguono un determinato regime alimentare prendono l’abitudine di mangiare sempre le stesse cose tutti i giorni. Mangiare sano però non significa monocibo o vivere di pollo e broccoli o di riso e tonno.

È molto importante essere flessibili scegliendo fonti di proteine, carboidrati e grassi ​​diverse e mantenendo una certa varietà nella dieta, questo può aiutare anche a spezzare la monotonia di cui molti vengono afflitti.

Bisognerebbe poi cercare di essere stagionali e di mangiare sempre tutti i colori che la natura offre! Così da garantirsi l’intero apporto di vitamine e minerali di cui il corpo ha bisogno.

Assicurarsi l’apporto di fibra

L’apporto consigliato anche dalle linee guida ufficiali è di 25-35 g al giorno.

Spesso si tende a dimenticare l’importanza dell’assunzione di fibre nella dieta. Aiutano a rimanere soddisfatti e “pieni” a lungo, perché rallentano l’assorbimento e la digestione, rendendo più facile sostenere un programma alimentare soprattutto in regime ipocalorico.

Essere selettivi sulla tipologia di alimenti che si mangiano permette di massimizzare i macronutrienti. Focalizzare ad esempio i pasti su alimenti a basso indice glicemico scegliendo cereali come avena, frutta come mele e magari qualche legume come fagioli neri, significa ottenere più nutrienti che calorie.

Verdure a palla!

Expo 2015: Il Parco della Biodiversità

Il grande vantaggio delle verdure è che possono essere consumate liberamente e in grande quantità senza compromettere la dieta e l’apporto calorico!

Per chi è abituato a fare il “mangione”, le verdure dovrebbero essere l’alimento base nella dieta.

Un bel piattone (io solitamente mangio direttamente nelle boule!) di verdure ti riempie senza farti uscire dai tuoi fabbisogni e garantisce una vasta gamma di micronutrienti benefici per l’organismo.

Inoltre le verdure sono alimenti alcalinizzanti che aiutano rendere più equilibrato il PRAL (potenziale di carico acido renale) dei tuoi pasti…che ricordiamo non ha nulla a che fare con il PH sanguigno!

E poi, a proposito di strategie per dimagrire, vedere più cibo nel piatto può anche aiutare ad ingannare il cervello e farlo sentire meno a dieta. Si tratta di un classico rapporto win-win.

[CONTINUA CON LA NUMERAZIONE]


1
2
3
Marco Ferrari

Sono un Personal Trainer certificato ISSA Italia, blogger, motivatore, super appassionato di sport e cultura fisica. Specializzato in allenamento e corretta alimentazione sportiva. Muscoli e nutrimento impeccabile, sono il segreto per salute, prestanza e longevità....Ma ognuno necessita del suo programma... www.muscolarmente.com

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

<