La Dieta dell’Insalata

L’insalata. Una parola che descrive tante specie diverse di verdura, da quelle invernali a quelle estive. Oggi, tuttavia, è facile trovarle tutte al supermercato e, quindi, sceglierle come alleate indispensabili per 2 settimane.

Quindici giorni: giusto il tempo di perdere una taglia e tornare a sentirsi in forma. Le verdure a foglia verde o rossa- come il radicchio trevigiano – sono l’ideale per riacquistare il peso forma perché sono composte fino al 95 per cento di acqua. Questo significa mangiare, saziarsi e praticamente non introdurre calorie! Anche perché il 5% restante non è che un concentrato di vitamine e sali minerali.  

Il crescione e la rucola sono pieni di vitamina C, che combatte l’invecchiamento ed è un’alleata della bellezza della pelle. Macchie scure proprie dell’invecchiamento vengono schiarite e l’abbronzatura favorita.

Il radicchio – meno amato ma non meno ricco – è ricchissimo, invece, di vitamina A. Un’insalata preziosa è quella composta dalle foglie di tarassaco, che garantisce una forte diuresi ed è ricca di vitamina B.

E gli spinaci crudi? Sono poco diffusi sulle nostre tavole, ma sono quasi a zero calorie e vitamine C, B e ferro. Già, il ferro e gli altri indispensabili sali minerali: parliamone. Potassio, fosforo, calcio, sodio. Le svariate forme di insalata regalano all’organismo una ricchezza inedita, a bassissime calorie.

Oltre a vitamine e sali minerali, tutte le diverse forme d’insalate a foglia verde e rossa contengono moltissime fibre. Se l’organismo è idratato a sufficienza – 1,5 litri di liquidi al giorno – le insalate sono fondamentali per garantire durante la giornata un senso di buona sazietà, ma anche di favorire un facile transito intestinale.

Nella Dieta dell’Insalata che abbiamo ideato per voi ci sono, tuttavia, due regole da seguire: 1) evitare zuccheri e dolciumi e 2) utilizzare solo olio extravergine d’oliva a crudo nella quantità di 2 cucchiaini a pranzo e 2 cucchiaini a cena.

Ecco lo schema alimentare che vi permetterà di perdere facilmente una taglia in 2 settimane e di sentirvi più energetici, grazie al “pieno di vitamine e sali minerali” che avrete fatto.

A colazione, ogni giorno a scelta: the verde o caffè con poco latte scremato, 4 fette biscottate integrali.

A metà mattina, ogni giorno: uno yogurt magro al naturale.

A merenda, ogni giorno: un centrifugato di carote o di pomodoro senza condimenti, the verde o caffè

Lunedì:

a pranzo: 200 grammi di crescione, 100 grammi di pomodori freschi, 100 grammi di ricotta magra, 30 grammi di pane integrale.

a cena: 150 grammi di branzino o trota al cartoccio, 200 grammi di insalata indivia cotta al vapore, 30 grammi di pane integrale, una pera.

Martedì:

a pranzo: 200 grammi di insalata mista verde e rossa (scarola e radicchio trevigiano), 60 grammi di riso integrale con spinaci.

a cena: involtini al forno di insalata belga (indivia) con prosciutto cotto sgrassato e scamorza. 30 grammi di pane integrale e una fetta di ananas fresco.

Mercoledì:

a pranzo: una terrina abbondante di insalata mista con insalata valeriana, insalata iceberg, lattuga, una scatoletta di mais, una patata bollita, una scatoletta di tonno al naturale, 50 grammi di emmental, succo di limone, menta fresca.

a  cena: 200 grammi di scarola cotta al vapore, un uovo sodo, 30 grammi di pane integrale, una pera.

Giovedì:

a pranzo: 200 grammi di pomodori, lattuga e rucola e a seguire 60 grammi di spaghetti con pomodoro fresco e basilico.

a cena: un tortino di patate, porro, cicoria e insalata trevigiana con un cucchiaio di parmigiano grattugiato, pan grattato, un uovo e un cucchiaio e mezzo di ricotta magra. Una macedonia di frutta fresca.

Venerdì:

a pranzo: 200 grammi di insalata valeriana, 50 grammi di bavette con zucchine e gamberetti. Una fetta di ananas fresco.

a cena: 100 grammi di spinaci crudi, 150 grammi di patate al cartoccio col rosmarino, 150 grammi di pollo ai ferri.

Sabato:

a pranzo: un tortino al forno con 50 grammi di pasta corta (tipo ditaloni, pipe, mezze penne), pomodoro, rucola, basilico, rosmarino, 1 cucchiaino di parmigiano grattugiato, 40 grammi di mozzarella.

a cena: 150 grammi di radicchio trevigiano con 60 grammi di formaggio spalmabile magro (o formaggio pecorino spalmabile magro). 30 grammi di pane integrale. Una macedonia di frutta fresca con due palline di sorbetto alla frutta.

Domenica:

a pranzo: 150 grammi di gnocchi di patate con 50 grammi di pomodorini freschi, basilico e 100 grammi di scarola scottata in padella con un cucchiaino d’olio e parmigiano grattugiato.

a cena: un minestrone di legumi, 200 grammi di spinaci cotti al vapore, 30 grammi di pane integrale, 2 mandarini.

Dietaonline.it

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Simple Share Buttons