La dieta dimagrante dei cibi crudi: 2 settimane e perdi una taglia

E se provassimo a stare per 2 settimane lontani dai fornelli? Proviamo proviamo per quindici giorni a mettere in tavola solo cibi crudi: piatti veloci, di facile preparazione, ma ricchi di nutrienti, insomma ideali per comporre una dieta dimagrante che fornisca circa 1300 Kilocalorie al giorno.

Perderemo in quindici giorni circa 3 chili e ne guadagneremo certamente in salute.

La cottura dei cibi, infatti, non sempre è la scelta più salutare: la prima cosa che i cibi perdono cuocendo è il loro contenuto acquoso. Questo naturalmente comporta anche l’eliminazione dal 50 all’80 percento delle vitamine e dei sali minerali, contenuti nell’acqua. Quando si cuociono a vapore le verdure, un suggerimento prezioso è quello di conservarne e berne l’acqua di cottura, proprio perché estremamente ricca di vitamine e totalmente priva di calorie.

Anche le proteine dei cibi possono risultare notevolmente alterate dalla cottura, soprattutto ad una temperatura superiore ai 48 gradi. Raggiunto quel calore, il 50% degli enzimi contenuti nelle proteine viene distrutto o alterato, con la conseguenza di rendere la nostra digestione molto più lenta e il nostro organismo più affaticato e stanco.

Anche i grassi buoni – come gli Omega-3 contenuti nel pesce – si deteriorano molto rapidamente ad una temperatura elevata. E questo spiega perché la dieta a crudo viene consigliata per il mantenimento del nostro sistema cardiovascolare.

Naturalmente, la cottura dei cibi ne aumenta però la conservazione. Quindi ricordiamo di tenere carne e pesce crudi nel nostro frigo solo per 24 ore, mentre la verdura e la frutta fresche devono essere consumate entro 3 giorni circa.

Per mangiare pesce crudo, è meglio prediligere carpacci di pesci magri e grandi – come il tonno o il pesce spada – perché le interiora in questi casi vengono eliminate subito, riducendo al massimo il rischio di contaminazioni batteriche. La carne trita, consumata come tartare, o il carpaccio di carne cruda vanno mangiati entro le 12 ore dalla preparazione del macellaio.

Ecco dunque lo schema di una dieta dimagrante di 2 settimane di cibi solo crudi, per perdere circa 3 chili e ripartire in energia e salute. E’ importante ricordarsi, durante questa dieta, di consumare come condimento solo al massimo 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva – 180 Kcalorie – a giorno, cui si possono aggiungere liberamente tutte le spezie preferite, l’aceto e il succo di limone, limitando il sale.

A colazione, tutti i giorni, si può scegliere tra: uno yogurt magro, un kiwi, the verde e caffè oppure 2 fette biscottate integrali, the verde e caffè.

A metà mattina, tutti i giorni: una spremuta di pompelmo oppure 2 mandarini

A merenda al pomeriggio, tutti i giorni: uno yogurt magro oppure un centrifugato di carote

Lunedì: 

a pranzo: 70 grammi di bresaola con rucola fresca e 20 grammi di scaglie di parmigiano, 200 grammi di insalata mista, un panino integrale (60 grammi)

a cena: 80 grammi di friselle con pomodoro fresco, 40 grammi di tonno al naturale in scatola, origano e un cucchiaino d’olio extravergine, una macedonia di frutta fresca.

Martedì:

a pranzo: un’insalata con 100 grammi di tonno al naturale in scatola e 140 grammi di mais, 200 grammi di pomodori, una pera.

a cena: 80 grammi di tartare o di carpaccio di manzo con prezzemolo tritato, 200 grammi di carote grattugiate, un panino integrale (60 grammi).

Mercoledì:

a pranzo: una caprese con 80 grammi di mozzarella e 100 grammi di pomodori, 200 grammi di insalata verde, un panino integrale (60 grammi).

a cena: insalata con 80 grammi sgombro in scatola e 200 grammi di finocchi, un panino integrale (60 grammi), un’arancia.

Giovedì:

a pranzo: 2 pomodori ripieni con 30 grammi di cous-cous precotto, 1 cucchiaino di capperi o di sottoaceti, 30 grammi di tonno al naturale e un cucchiaino d’olio, 200 grammi di insalata verde.

a cena: 80 grammi di salmone fresco, 200 grammi di insalata mista, un panino integrale (60 grammi), una pera.

Venerdì:

a pranzo: 100 grammi di ricotta, 200 grammi di insalata di carote, sedano e finocchio, un panino integrale (60 grammi).

a cena: 150 grammi di carne magra in scatola, 200 grammi zucchine crude e carote grattugiate, un panino integrale (60 grammi), 2 mandarini.

Sabato:

a pranzo: 200 grammi di insalata di mais, olive nere e fagioli cannellini con 125 grammi di gamberetti, una mela.

a cena: 60 grammi di cous-cous precotto con spezie, 10 grammi di olive e 100 grammi di pomodorini, 100 grammi di carpaccio di pesce spada, una macedonia di frutta.

Domenica:

a pranzo: 80 grammi di prosciutto cotto, 200 grammi di insalata verde e peperoni, un panino integrale (60 grammi), due palline di gelato alla frutta

a cena: 80 grammi di carpaccio o tartare di manzo con un cucchiaino d’olio, 10 grammi di olive, 50 grammi di cetriolo, 200 grammi di insalata e pomodori, un panino integrale (60 grammi).

 

 

 

Dietaonline.it

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Simple Share Buttons