Gli errori alimentari che ci fanno ingrassare

Perdere peso senza dieta è possibile: ecco come migliorare un’alimentazione squilibrata

Per perdere peso a volte non è necessaria una vera dieta dimagrante, soprattutto se i chili da perdere non sono più di 4 o 5. Questi pochi chili in più sono spesso dovuti, infatti, a cattive abitudini alimentari o a scelte fatte per risparmiare tempo, senza considerare gli alimenti dal punto di vista delle loro proprietà nutritive.

Alcune buone regole per migliorare il proprio comportamento alimentare a tavola possono quindi essere sufficienti per dimagrire senza sottoporsi ad una vera e propria dieta.

1. Spuntini: alimenti da evitare e da scegliere

Idea light per la tua merenda estiva? Un’ottima macedonia a base di pesca e mirtilli, un po’ di succo di limone, niente zucchero (la pesca è già molto zuccherata) et volà lo spuntino salutare è servito!

La prima buona abitudine da adottare è quella di consumare 5 pasti al giorno: una colazione con yogurt, latte scremato e cereali, uno spuntino con frutta, un pranzo adeguato, una merenda salutare che spezzi la fame e una cena leggera. Mangiare più spesso e bene evita che il senso di fame sia eccessivo al momento di sedersi a tavola, e abitua anche il nostro metabolismo a lavorare più in fretta e a bruciare meglio i grassi.

Questo non significa, tuttavia, concedersi di mangiucchiare durante tutta la giornata: è opportuno darsi degli orari da rispettare anche per gli spuntini.

Buona regola è anche evitare merendine preconfezionate per spezzare la fame: anche se le etichette alimentari indicano un basso contenuto di grassi, si tratta comunque di grassi insaturi, a cui si aggiunge una notevole quantità di zuccheri o dolcificanti artificiali, e spesso anche sale per garantire sapore e conservazione.

Le carote, il sedano e il finocchio crudi da sgranocchiare a metà pomeriggio sono ideali per dare un appagante senso di sazietà, favorire la diuresi e fornire un’ottima quantità di fibre all’organismo.

2. Cosa bere per non commettere errori alimentari che fanno ingrassare

Colorful drink on the beach

La seconda regola da seguire per perdere peso senza grossi sacrifici – non smetteremo mai di dirlo – è quella di bere moltissimo, fino a due litri di liquidi al giorno. Sono ottime tutte le acque minerali ricche di calcio e iposodiche, ma anche il the verde e tisane a volontà. E la scelta delle tisane, da gustare al pomeriggio o alla sera, è veramente ampia.

Da evitare il più possibile, invece, sono le bibite gassate, anche quelle light, perché contengono dolcificanti artificiali in realtà nemici della linea e soprattutto nocivi per la nostra salute.

3. Gli alimenti da evitare da mangiare insieme

Un comunissimo errore alimentare che ci porta ad ingrassare è quello di associare proteine di generi diversi. Carne, uova e formaggi sono difficili da digerire se mangiati insieme. La digestione rallentata facilita l’accumulo dei grassi e delle tossine nell’organismo, e a lungo andare questo processo modifica il funzionamento del nostro metabolismo.

Uova al burro e bacon, ad esempio, sono un piatto ipercalorico, difficilissimo da digerire e nutrizionalmente sbagliato.

Allo stesso modo, anche i carboidrati di diverso genere non vanno associati: se si sceglie un buon piatto di pasta è bene non mangiarci insieme pane (o grissini e derivati del pane) e, ancora più importante, è evitare successivamente il dolce. I carboidrati complessi, infatti, vengono predigeriti durante la masticazione, mentre i carboidrati semplici (come lo zucchero e il miele) arrivano subito nell’intestino, dove vengono trasformati in glucosio. Unire carboidrati di diversa natura sovraccarica l’organismo e facilita l’accumulo di adipe.

4. Uno degli errori in cucina più comuni è cuocere i grassi

 

Un errore grossolano che ci porta ad ingrassare è, poi, quello di cuocere i grassi. Burro e olio, se vengono cotti, sono fonte di tossine per l’organismo e intasano il fegato. Tra tutti i condimenti, è sempre meglio scegliere l’olio extravergine di oliva, ma usato solo a crudo.

5. Quando mangiare la frutta

Fresh fruits, fruits, food. wellness, honey, healthy

La frutta? Scegliamo di mangiarne in quantità, ma sempre fuori pasto. A colazione, a metà mattina o a merenda è un alimento ideale. A conclusione di pranzo e cena, invece, appesantisce il nostro organismo di zuccheri che facilmente fermentano nello stomaco, rallentando la digestione e portando pesantezza e gonfiore.

6. Consigli per un’alimentazione equilibrata, dolci compresi

dolci-dieta-friendly-senza-esagerare

Anche i dolci, pur sempre in quantità controllata, vanno mangiati lontani da pranzo e cena e non alla fine del pasto, per non aggiungere zuccheri ai nutritivi già in via di digestione. Da limitare sempre, poi, è lo zucchero bianco, raffinato e ricco di tossine: meglio scegliere lo zucchero di canna o un cucchiaino di miele.

7. Buone abitudini alimentari

Una buona regola non solo per dimagrire ma anche per tenere sotto controllo lo stato della nostra pressione sanguigna è quello di usare poco sale. Ricordiamoci che il sale può essere sempre aggiunto a fine cottura, se proprio il risultato del nostro piatto è insipido.

E, naturalmente, limitiamo al massimo snack, patatine e insaccati, che oltre ad apportare un’elevata quantità di “calorie vuote” – cioè prive di sostanze nutritive –  sono fonti eccessive di sale.

Buona abitudine è quella di iniziare sia il pranzo che la cena con la verdura. Se ne può mangiare a volontà, prediligendo quella di stagione, soprattutto fresca oppure cotta senza grassi – la cottura al vapore, alla griglia e al cartoccio sono le più indicate-. Le verdure apportano le fibre necessarie a stimolare il senso di sazietà e a depurare l’organismo dalle tossine, hanno pochissime calorie e sono ricche di vitamine e sali minerali.

Un’ultima regola è quella di limitare al massimo il consumo di alcol, eliminando i superalcolici e al massimo concedendosi un bicchiere di vino bianco o rosso ai pasti.

Ti possono interessare anche: 

Le attrici che hanno dovuto perdere peso per copione

Camminata veloce, corsa e addominali: allenamento fai date per mantenersi in forma [VIDEO]

Vuoi Salute e Benessere? Cambia stile di vita!

 

 

 

Dietaonline.it

5 Comments

  1. Avatar
    giuseppe luglio 19, 2013

    siete molto chiari ed espliciti. ho proprio bisogno di correggere questi errori, e farò dono dei vostri consigli. Grazie

    Reply
  2. Avatar
    Dietaonline.it luglio 19, 2013

    Grazie a te, Giuseppe!
    Siamo sempre molto contenti quando possiamo essere veramente di aiuto!

    Buona giornata, a presto

    Reply
  3. Avatar
    shalima gennaio 18, 2014

    ciao, posso chiedervi se per caso bere un bicchiere di latte a fine pasto può far ingrassare ( è un abitudine che è andata a sostituire il caffè)

    Reply
  4. Avatar
    Angela luglio 25, 2017

    Ciao,volevo sapere se pur mangiando un piatto di pasta,devo comunque mangiare prima la verdura,,,e gentilmente la quantità giusta da assumere per quanto riguarda la pasta,,

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Simple Share Buttons