Dieta della Pasta

Con la Dieta della Pasta è possibile dimagrire con un regime alimentare sano ed equilibrato senza rinunciare ai carboidrati.

Considerata la principale nemica della linea, la pasta è la prima ad essere eliminata quando si deve dimagrire.

In realtà la pasta è uno degli alimenti fondamentali, infatti non a caso pasta e cereali si trovano alla base della Piramide Alimentare Italiana. Anche se non viene consumata tutti i giorni, non dovrebbe mai essere eliminata completamente dalla propria alimentazione, se non per un breve periodo (15-20 giorni). In ogni caso anche con un programma ipocalorico comprendente la pasta, che va a fornire dalle 1400 alle 1600 calorie giornaliere, perdere peso è possibile.

La pasta è costituita principalmente dal frumento, che come tutti i cereali appartiene al gruppo dei carboidrati, principale fonte di energia per l’organismo.
Prendendo in analisi 100 grammi di spaghetti, la loro composizione è la seguente: 75% carboidrati, 13% proteine, 10% acqua, 2% grassi. Il colesterolo è pari a zero, mentre le calorie sono circa 350, in base al tipo.
Gli amanti della pasta (e in Italia sono davvero tanti!) potrebbero ottenere ottimi risultati sia dal punto di vista della linea che da quello dell’umore con la dieta della pasta, il segreto sta nel moderare le quantità.

La Dieta della Pasta è un regime alimentare completo che prevede il consumo adeguato di tutte le sostanze necessarie alla salute: zuccheri complessi o carboidrati (pasta, riso, pane), proteine (carni, pesci, uova, formaggi), frutta e verdura e grassi, preferibilmente vegetali (olio extravergine di oliva).
Questa dieta apporta circa 1.400 calorie al giorno e permette di perdere circa 1 Kg alla settimana, per cui si deve seguire per almeno un mese ma si può continuare se necessario anche un altro mese.
Per avere un dimagrimento più sano si consiglia di sostituire la pasta tradizionale con quella integrale o con altri cereali (es. pasta di kamut, farro, ecc.).

La Dieta della Pasta prevede un piatto di pasta al giorno, condita con sughi leggeri a base di verdure. A cena sono previsti invece alimenti più proteici come carne, pesce, formaggi magri, cucinati sempre in modo leggero e mai fritti. Per favorire la depurazione dell’organismo è importante bere due litri di acqua al giorno.
Sono consigliati non più di 3 cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno per condire e cucinare.

Per insaporire i cibi, si possono utilizzare aromi e spezie nelle quantità desiderate, succo di arancio e succo di limone. Preferire l’aceto di mele e il limone all’aceto di vino dal gusto più deciso.

 

Schema alimentare della dieta della pasta

(Regole da seguire tutti i giorni)

Colazione: caffè o caffè d’orzo o tè nero o tè verde, 4 fette biscottate con un velo di marmellata senza zuccheri aggiunti, 1 vasetto di yogurt magro, 1-2 (a seconda della grandezza) frutti freschi di stagione.
Spuntino e merenda: 1 frutto o 1 yogurt magro o 1 frullato di frutta fresca o 1 centrifugato di frutta o verdura

Lunedì
Pranzo: 80 grammi di pasta con la rucola, verdure di stagione alla griglia.
Cena: 120 grammi di pollo o tacchino alla griglia o lessato, verdura di stagione bollita

Martedì
Pranzo: 80 grammi di pasta condita con pomodoro fresco e basilico, verdure di stagione alla griglia.
Cena: 200 grammi di pesce cotto al forno con acqua e spezie, verdura di stagione al vapore

Mercoledì
Pranzo: 80 gr di riso con verdure, verdura di stagione bollita o alla griglia
Cena: 100 grammi di formaggio fresco magro tipo fiocchi di latte o ricotta, verdure di stagione al vapore

Giovedì
Pranzo: 80 grammi di pasta con piselli, verdure di stagione alla griglia.
Cena: 150 grammi di carne di vitellone, manzo o maiale magro alla griglia, verdure di stagione al vapore

Venerdì
Pranzo: 80 grammi di tagliatelle all’uovo condite con 40 grammi di salmone fresco passato in padella con olio, sale e pepe, radicchio rosso grigliato
Cena: : zuppa di farro (40 gr) o di orzo (40 gr) con legumi a scelta (fagioli lenticchie o ceci, 60 gr), verdure alla griglia o insalata mista di stagione.

Sabato
Pranzo: 100 grammi di carne di maiale magra cotta alla piastra, verdure di stagione al vapore
Cena: una pizza margherita sottile con poca mozzarella, insalata mista di stagione

Domenica
Pranzo: 90 grammi di ravioli ricotta e spinaci con salsa di pomodoro e un cucchiaino di parmigiano grattugiato, spinaci stufati in tegame o altra verdura di stagione al vapore
Cena: 200 grammi di pesce a scelta alla griglia o al cartoccio con aromi, verdure di stagione alla griglia

Per noi è molto importante ricordarti che:

Ogni notizia o consiglio su diete o regimi alimentari contenuti nel sito www.dietaonline.it devono intendersi al solo scopo informativo. Tali informazioni non devono mai sostituire la consulenza personalizzata di un medico dietologo o nutrizionista. Pertanto, ogni decisione presa sulla base di queste indicazioni dev’essere intesa come personale e secondo propria responsabilità. Un programma alimentare indicativo infatti, non può in ogni caso sostituirsi alle scelte del Medico, che rimane sempre il decisore ed il responsabile finale.

admin

Related posts

Dieta delle Patate
Diete

Dieta delle Patate

23 marzo 2017

Dieta Mayo
Diete

Dieta Mayo

23 marzo 2017

Dieta dei Finocchi
Diete

Dieta dei Finocchi

23 marzo 2017

Dieta Dash
Diete

Dieta Dash

23 marzo 2017

Dieta Ipercalorica
Diete

Dieta Ipercalorica

23 marzo 2017

2 Comments

  1. Avatar
    Amorcito gennaio 03, 2013

    Es bastante sencillia

    Reply
  2. Avatar
    Francesca gennaio 03, 2013

    Sì, è piuttosto semplice, ma è efficace: vedrai!

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Simple Share Buttons